Tommo chiama, Arcano risponde!

 
Ciao Arcano,
 …ho mandato questa riflessione (vedi sotto) 
al mio guru politico Giovanni Colombo.
Tu che sei il mio guru “eco-logista” cosa ne dici?
😉
Tom
*******
E che dico Tommo!!?
Dico che ti meriti tutto per intero un post!
(Cliccate sulla foto di Tommo corrente per entrare nella sua pagina web).
*******

Ciao Giovanni!

Vorrei condividere con te una (banale) considerazione riguardante la questione ECOPASS.

In questi giorni ne ho lette tante sui giornali, ma un ragionamento come questo (puro buonsenso…) non l’ho sentito fare ancora da nessuno.
Te lo propongo. Spero possa esserti utile in qualche tua attività politico/amministrativa.

Premessa:

(i) Il problema dell’inquinamento (e del traffico – non solo in Italia – ) è un problema di origine primariamente culturale e solo in seconda battuta di natura politico/amministrativa. Anche tutta una serie di macro implicazioni sociologiche, demografiche, geografiche etc., sono altrettanto rilevanti.

(ii) Tutte le iniziative e le politiche locali, tese a risolvere questa tipologia di questione, le ritengo ben accette, tuttavia – secondo me – si tratta sempre di programmi e soluzioni parziali, proprio a causa del tenore globale e sistemico del problema in oggetto.

Sintesi:

Io sono pienamente favorevole ad adottare politiche locali atte a disincentivare l’utilizzo dell’auto privata, tuttavia credo che nel caso di Milano, la declinazione pratica di questa buona iniziativa sia gravemente miope ed ingenua: che senso (e coerenza) ha disincentivare l’utilizzo dell’auto, senza però concentrarsi seriamente sul miglioramento ed il potenziamento dei servizi di trasporto pubblico?

Argomentazione:

Tento di argomentare questa considerazione utilizzando gli strumenti offerti della teoria economica e dal suo linguaggio.
La domanda di consumo di trasporto tramite auto privata, è un classico esempio di domanda inelastica, ovvero, al crescere del prezzo del prodotto – vedi la componente di costo aggiuntivo costituito dall’ECOPASS – la domanda di questo stesso bene rimane però invariata (anziché ridursi come afferma la legge economica fondamentale “domanda-offerta ). Questo particolare tipo di comportamento di consumo è particolarmente appropriato per spiegare la dinamica di consumo del trasporto automobilistico: tipicamente, anche quando il prezzo della benzina sale, tutti si lamentano e protestano, tuttavia continuano comunque a viaggiare in auto sempre con la medesima intensità.

La domanda di un bene può però essere resa elastica, rendendo competitivo un suo prodotto alternativo in grado di sostituirlo (in linguaggio economico, il bene perfetto sostituto), nel nostro caso il servizio di trasporto pubblico.

Non bisogna però cadere in un grossolano errore: non è sufficiente un incentivo “passivo” (leggasi sconti), basato su politiche tariffarie al ribasso. Infatti anche se uno mi offre la cacca gratis, io non l’accetto perché non so cosa farmene. Lo stesso discorso vale per il trasporto pubblico. Se offrono l’abbonamento del treno FNM a 25 € mensili (solo 0.83 € al giorno!!!) la gente lo rifiuta lo stesso – e prende l’auto – perché i treni (metropolitane, tram, bus) di Milano sono inutili come la cacca: ritardi sistematici, disservizi, soppressioni, orari ridotti, sovraffollamento…e in più i vagoni puzzano proprio come la cacca! Per esempio, a Londra, pur essendo l’abbonamento dei mezzi pubblici molto (moltissimo!!!) caro, tutti viaggiano con i mezzi pubblici perché forniscono un ottimo servizio.

Detto ciò, è mia opinione che affinché l’iniziativa ECOPASS possa generare qualche risultato positivo (serio ed evidente), è urgente ed indispensabile rendere preventivamente elastica la domanda di consumo di trasporto automobilistico, tramite una politica lungimirante, tesa ad incentivare in modo “attivo” (leggasi investimenti) l’efficienza, il potenziamento e la capillarità, del sistema di trasporto pubblico milanese.
Tu come la pensi?
Sperando di esserti stato minimamente utile….

Tommaso

 

Annunci

Una Risposta to “Tommo chiama, Arcano risponde!”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: