Grillo chiama… Bufala!

Per completare il discorso di TommoDavlak e della 5oo ganzissima ecco un paio di considerazioni interessanti riguardo una mail bufala che da anni fa il giro del web. E puntualmente mi viene rispedita per mail. Fa così:

IMPORTANTE !!! – LEGGI ATTENTAMENTE

Dal Blog di Beppe Grillo parte un’altra iniziativa… (quella precedente era abolire il costo di ricarica delle schede telefoniche prepagate… con ottima riuscita!!!!)
Provare non costa nulla!!!!!!!!!!!!
Giratela ognuno ad almeno 10 contatti, grazie mille!!!!
_______________________________________________
COME AVERE LA BENZINA A META’PREZZO?

Anche se non hai la macchina, per favore fai circolare il messaggio agli amici.
Benzina a metà prezzo?
Diamoci da fare…
Siamo venuti a sapere di un’azione comune per esercitare il nostro potere nei confronti delle compagnie petrolifere. Si sente dire che la benzina aumenterà ancora fino a 1.50 Euro al litro. UNITI possiamo far abbassare il prezzo muovendoci insieme, in modo intelligente e solidale. Ecco come…

Se per caso non ti fosse mai arrivata, ne dubito, ed avessi voglia di leggerla tutta fai click sulla foto qui sotto di Paolo Attivissimo.

 

 

 

 

Ecco la mia risposta che ormai tengo salvata e rispedisco ogni volta che la bufala s’affaccia:

Buondì a tutti,

 permettetemi di dirvi che trattasi di bufala. Gran bel pezzo di bufala ormai maleodorante, perché vecchia di tre anni. Bufala che facendo leva sullo spirito Rivoluzionario – Umanitario di noi giovani e continua ad essere rimessa in moto nel cyber spazio.

Non vi scrivo per bacchettare l’inprudente di turno che inoltra ma per portarvi un informazione che ho già avuto modo di approfondire. Permettetemi di darvi un consiglio: quando v’arrivano di ste cose strambe o quanto meno sospette, fate un salto su questo sito http://www.attivissimo.net/ basta una piccola ricerca per capire se la notizia val la pena d’essere diffusa o cestinata.

Tornando alla bufala in oggetto: BEPPE GRILLO NON C’AZZECCA NULLA, VISITATE IL SUO BLOG, NON C’E’ NESSN POST E NESSUN RIFERIMENTO CHE PARLI DI STA COSA. HANNO MESSO UN NOME IMPORTANTE PER DAR CREDIBILITA’ AL MESSAGGIO. LA BENZINA DOVREBBE COSTARE 10 VOLTE TANTO COSI’ CI PENSEREMMO SU MEGLIO SE USARE O NO L’AUTO, COSI’ COSTEREBBE IL GIUSTO IN PROPORZIONE AI DANNI CHE CREA NELL’AMBIENTE. LA DOMENICA A PIEDI ED I BLOCCHI DEL TRAFFICO CREDETE DAVVERO SERVANO A QUALCOSA!!? SOLO A RICORDARE ALLA GENTE CHE HA I PIEDI!! LE SOLUZIONI CI SONO E SI CHIAMANO:

– MEZZI PUBBLICI EFFICIENTI

– CAR SHARING

– CAR POOLING

– TELELAVORO

– 2 LITRI (AUTO CHE CON 2 LITRI FANNO 100 KM)

– PISTE CICLABILI E BICICLETTA

MA FINCHE’ PENSEREMO DI DIVENTAR FELICI COMPRANDO… CONTINUEREMO AD ALIMENTARE QUESTO SISTEMA PERVERSO.

VIVA LA DECRESCITA FELICE!! http://www.decrescitafelice.it

Così rispondeva un mio giovane amico laureando in economia qualche mese fa arrivandogli la medesima mail:

Premesse:
i) Beppe Grillo mi sta simpatico.
ii) Quelli che non mi stanno simpatici neanche un po’, sono le persone che lo seguono senza spirito critico.
iii) Beppe Grillo è un ambientalista (e per di più i suoi autori sanno anche di economia), quindi spero vivamente che questa proposta non venga da lui!
Viste le premesse, mi sento di proporre un paio di riflessioni:
punto (1)
La benzina costa fin troppo poco: con tutto l’inquinamento che abbiamo nelle nostre città dovremmo semmai renderla ancora più cara (tassa vincolata a fini ecologici!) così da disincentivarne l’uso.
(legge economica fondamentale “domanda-offerta”: se il prezzo di un bene cresce, la sua domanda calerà (hp: bene normale) – se poi qualch’uno ha voglia di fare il “bocconiano” di turno, e mi obietta introducendo considerazioni inerenti beni di Giffen e beni inferiori…mi risponda pure!)
punto (2)
Se proprio vogliamo far diminuire responsabilmente il prezzo della benzina, allora si deve agire sul lato della domanda in modo serio e lungimirante: se la domanda di un bene cala, anche il suo prezzo calerà! Quindi, se anziché continuare a usale l’auto e a lamentarsi dell’alto prezzo della benzina, i benpensanti iniziassero ad utilizzare mezzi pubblici e biciclette (scomodi e faticosi!), allora sì che la domanda di benzina diminuirebbe realmente e si osserverebbero due sinergici e positivi fenomeni:
i) l’inquinamento si ridurrà
ii) il prezzo della benzina calerà.
…due piccioni con una fava. Se al posto di dire tante cose, iniziassimo a fere qualche cosa di serio e concreto nel nostro quotidiano, forse sarebbe anche meglio!!!

Saluti,
Tom

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: