Domina il Caos, da cosa nasce cosa…

 

Oggi  il post lo lascio tutto alla teoria del Caos!

Al Caos ed al mio amico Simone, in arte Ado, Poeta e uomo di scienza, Fisico. La cui passione per l’argomento lo ha portato a scrivere vari articoli ed  una favola, Caotino, pubblicata nel sito:

http://digilander.libero.it/caotino

Al Caos ed al dott. Sergio Stagnaro che ha creato una nuova disciplina scientifica, la semeiotica biofisica. 

Per approfondimenti: www.semeioticabiofisica.itwww.ilpungolo.it

Vi lascio alla lettera di Simone, spiegando cos’è il Caos presenta una scoperta scientifica rivoluzionaria che merita d’essere divulgata e sicuramente approfondita ed analizzata dall’intera comunità scientifica.

 

Cari amici,
 è un bel po’ che non comunichiamo tra noi. Come va?
Silenzio per varie ragioni, per mancanza di tempo, stimoli, ecc. ma c’è sempre un’ po’ di brace sotto la cenere, e prima o poi la fiamma torna ad accendersi. E’ inevitabile.
Mi ricordo che tempo va cominciai a rispondere ad una domanda che Massimo mi fece ad Alcatraz: cos’è la teoria del caos?
Per soddisfare quell’interrogativo segui una serie di puntate che cominciai a scrivere condividendole con tutti voi (a chi non le ha posso rimandarle, le conservo ancora).
La mia passione per quest’argomento mi ha portato a scrivere pure una favola, Caotino, che un’amica pittrice m’ha illustrato, e che pubblicizzo pure in un sito:
http://digilander.libero.it/caotino
In tal sito ho raccolto pure tutte le puntate sulla teoria del caos che scrissi rispondendo a Massimo, e altre cose sempre inerenti a quest’argomento. L’ho pure arricchito con un blog, un forum, ecc.
Detto fatto, poi per un periodo non ho più seguito la cosa, ma in caso qualcuno mi scrivesse nel forum o nel blog, mi sarebbe arrivato l’avviso via e-mail.
M’è capitato infatti che lo scorso agosto qualcuno mi ha scritto, trovandomi con i motori di ricerca. Al momento non ho dato molta importanza a tale messaggio, ma poi questo qualcuno mi ha scritto un altro messaggio. Al che mi sono incuriosito, sono andato a vedere il suo sito, chi era, cosa facesse, cosa centrasse con la teoria del caos. Ebbene, ho fatto una scoperta meravigliosa: questo qualcuno è una persona straordinaria, di 76 anni, medico in pensione, che fa ricerca da 40 anni in campo medico, applicando la teoria del caos nelle sue investigazioni.
Ebbene, questo signore si chiama Sergio Stagnaro, ed è uno scienziato, un pioniere, di cui si riconoscerà l’importanza del suo lavoro, presto o tardi, perchè è di fondamentale importanza per la salute di ogni individuo. Henri Poincaré, il grande matematico francese, scoprì le orme del caos ai primi del 1900. Non pote’ dimostrare le sue teorie perchè gli mancava il computer.
Solo a partire dal 1969 (grazie al computer) si è “riscoperto” il caos, e la scienza ha quindi preso impulso da esso solo negli ultimi decenni. Ci sono voluti 60 anni per dare voce, credito e diffusione alle scoperte di Poincaré, spero proprio che ce ne vogliano molti meno, per ascoltare e diffondere ciò che Sergio Stagnaro sta facendo (specie nell’era della comunicazione, di internet, dei computer super veloci, dell’informazione che giunge pressoche’ istantaneamente da una parte all’altra del nostro pianeta). Come tutte le innovazioni però ci sono resistenze, ci sono orecchie che non vogliono ascoltare, c’è ortodossia, c’è presunzione di sapere già tutto, c’è poca elasticità ed apertura mentale, di sono gli interessi corporativi che muovo il mondo, e c’è chiaramente il fulcro del sistema in cui viviamo che considera prioritari il denaro ed il profitto.
Scusate questa piccola introduzione e premessa, ma era necessaria, prima di giungere al nocciolo della questione.
Il dott. Sergio Stagnaro ha creato una nuova disciplina scientifica: la semeiotica biofisica.
Per approfondimenti:
www.semeioticabiofisica.it e gli articoli da lui scritti nel sito www.ilpungolo.it
In breve la semeiotica classica si occupa di studiare i segnali del corpo per la prevenzione, diagnosi e cura delle malattie. Il dott. Stagnaro applica la teoria del caos nello studio di questi segnali, ed ha fatto scoperte sensazionali, comprovate da dati scientifici, sperimentali, e innumerevoli casi clinici appurati che confermano le sue tesi e le sue scoperte.
Il nostro corpo, soprattutto dal punto di vista dei sistemi biologici presenti nel nostro organismo è un iper-sistema caotico, ovvero un insieme di tanti sistemi biologici che quando sono sani e ben funzionanti si comportano in modo caotico, sono altamente complessi, ma nella complessità c’è struttura, c’è un meraviglioso ordine complesso. Prendendo in considerazione ad esempio il cuore, esso si comporta in maniera caotica se è sano, mentre quando c’è qualche patologia la sua complessità diminuisce, diventando quindi un comportamento periodico (di ciclo limite),e poi raggiunge infine l’equilibrio finale di punto fisso alla morte (elettrocardiogramma piatto). Stessa cosa vale per tutti gli altri sistemi biologici del corpo.
Quando c’è caos e complessità c’è vita: c’è elasticità, apprendimento, adattabilità, versatilità, flessibilità. Quando c’è periodicità e si tende al punto fisso, si tende alla morte.
Infatti, quando le persone invecchiano aumenta la rigidità, c’è più difficoltà di apprendimento, c’è minore elasticità, c’è minore versatilità e flessibilità a tutti i livelli: fisico, motorio, mentale, ecc.
Da un punto di vista diagnostico, da un punto di vista della semeiotica biofisica, si può quindi rilevare nelle persone anziane una minore complessità nel funzionamento dei sistemi biologici e cellulari.
Una delle più sensazionali scoperte del dott. Sergio Stagnaro, è che grazie alla semeiotica biofisica si può scoprire fin dalla nascita se in futuro ci ammaleremo ad esempio di cancro o di diabete.
Attraverso semplici test clinici (e pure per nulla costosi, basterebbe l’uso di un fonendoscopio da parte del medico curante per ascoltarci, o la digito-pressione fatta secondo come consiglia il dott. Stagnaro) si può quindi fare una prevenzione di massa in materia oncologica.
Per dirla in parole semplici, ciascuno di noi, chiunque legge queste righe, sa che può conoscere il suo futuro
da un punto di vista oncologico: il cancro potrebbe essere affar mio oppure no?
In caso di risposta affermativa si può mettere in atto quindi fin da giovani una prevenzione basata su una alimentazione appropriata associata a determinate sostanze, mentre se non c’è alcun pericolo non c’è bisogno di alcuna prevenzione (questo vale pure per altre malattie, non solo per il cancro).
Tutti noi dobbiamo morire, ma se c’è un modo per prolungare o rendere più bella la nostra vita, perchè non farlo? Non ci deve assalire la paura del tipo “non voglio saperlo, se verrà verrà…”, “non voglio vivere nel panico, nell’ansia sapendo che mi verrà un tumore”, perchè già sapendolo fin dal principio lo si eviterà attraverso la prevenzione, è questa la cosa meravigliosa (andrò a sapere che potenzialmente sono soggetto, per cause genetiche materne, ma sapendolo prima che il male si materializzi, attraverso la prevenzione esso non si materializzerà mai più, lo scongiuro prima che sorga).
E’ inutile ricordare quanto meravigliosa sia questa scoperta, quante vite umane si possono salvare se gli oncologi ad esempio perlomeno comincino ad ascoltare (non dico ad accettare) quanto il dott. Stagnaro ha da dire. E oltretutto il risparmio a livello di sanità pubblica, il minor costo sociale, il minor costo di farmaci, e tutta una serie di effetti a catena positivi che possono sorgere dalla presa di coscienza di tutto questo a partire da una semplice prevenzione basata su esami, test a costo zero per la società.
Chiaramente il dott. Stagnaro ha cercato di divulgare le sue scoperte in campo medico (ma gli oncologi sono putroppo sordi), a livello governativo (ma l’ex ministro Veronesi, oncologo, mai gli ha risposto), e attraverso vari canali (riviste scientifiche, internet, libri, ecc.).
Ha pubblicato diversi libri, e ha ricevuto un buon riconoscimento ed ascolto, specie all’estero, specie negli Stati Uniti, dove i suoi articoli sono stati pubblicati in prestigiose riviste scientifiche in campo medico.
Egli è nel Who is who, tra i personaggi di questo secolo di maggior portata scientifica per il contributo che ha portato e continua a portare.
Siamo diventati amici, ci scriviamo tutti i giorni. Mi è venuta l’idea di scrivere un libro sulla teoria del caos e sui suoi effetti pratici, tangibili per tutti, chiedendo il suo aiuto, e mi sta gentilmente offrendo il suo contributo.
Volevo farvi partecipi di tutto questo, perchè lo ritengo qualcosa di meraviglioso.
E tutto è partito da una domanda di Massimo, tutto è partito da Alcatraz.
E’ per questo che torno ad Alcatraz. Sergio mi ha trovato, mi ha conosciuto lui, è stato lui a contattarmi, perchè stava cercando informazioni sulla teoria del caos, è ha trovato Caotino, e le storie che vi ho raccontato tempo fa sulla teoria del caos, grazie alla domanda di Massimo.
Così è il caos. Questa è una piccola dimostrazione di cos’è il caos.
Una piccola semplice, innocente domanda, fattami sugli scalini delle casette basse, ad Alcatraz, questa quasi insignificante condizione iniziale ha prodotto tutto questo. Ad esempio ha fatto nascere una bella collaborazione tra me e Sergio, mi ha permesso di raccontarvi tutte queste cose, e quelle che vi ho gia’ raccontato, ha rinsaldato le nostre amicizie, ci ha aperto forse nuovi orizzonti. Chi l’avrebbe mai detto?
Non solo vi faccio partecipi di questo passivamente, come quando si legge una mail e si dice: sì, bella interessante, e poi nel pc compare come gia’ letta, e basta. Mi auguro pure che questo sia uno stimolo magari per abbracciare quanto il dott. Sergio tenta quasi invano di dire, uno stimolo per sperimentare in prima persona le sue sensazionali scoperte, per divulgarle in famiglia, tra gli amici, o magari dandogli un’eco maggiore. Questo circolo meraviglioso mi fa tornare nuovamente a Massimo, di cui non conosco le capacità giornalistiche, ma credo sia un grande giornalista: caro Massimo tu scrivi di politica, ma forse in qualche modo spero di averti suggerito qualcosa per scrivere te (o qualche tuo collega che si occupa di attualità e salute pubblica) un articolo su ste cose (che chiaramente ha implicazioni non solo sulla salute, ma politiche, sociali, economiche, e vorrei dire anche religiose, perchè Benedetto XVI ha detto sulla Stampa di Torino che la Chiesa punta sui farmaci anti-cancro, facendo imbestialire chiaramente il buon Sergio Stagnaro, che è da solo, non supportato da nessuno, da nessun gruppo di ricerca, da nessuna università, da nessuna lobby… chiaro che viene facilmente isolato ed inascoltato, perlomeno in Italia). Ma mi rivolgo anche ad Alcatraz Alcatraz: come stai Eleonora? Spero di passare a trovarvi anche quest’estate… ho voglia di tornare a respirare quella bellissima atmosfera… Non so se mi legge pure Jacopo, ma sarebbe carino se pure Japolo potesse accennare di queste cose del dott. Sergio, durante le sue lezioni al mattino in palestra alle 11 (chiaramente in internet si trovano tutte le informazioni per approfondire l’argomento:
www.semeioticabiofisica.it e gli articoli da lui scritti nel sito
www.ilpungolo.it
Ognuno di noi nel nostro piccolo credo possa fare qualcosa, quando si tratti di qualcosa di importante, per noi stessi, per il trionfo della verità, e in questo caso per la salute di noi tutti, argomento di primaria importanza.
Spero di non avervi annoiato!!
Annunci

3 Risposte to “Domina il Caos, da cosa nasce cosa…”

  1. Sergio Stagnaro Says:

    Ho letto con piacere questo messaggio dell’amico Caotino, dopo che il comune amico Arcano, Sobrio, Pio, ecc., mi ha informato. L’ho subito inserito in un apposito File: la lettura del testo, chiaro, esaustivo, perfetto dal punto di vista ermeneutico, strutturato utilizzando codici facilmente decodificabili…anche per me, sono la più efficace e convincente confutazione delle teorie di Gorgia sulla impossibilità di conoscere la Verità proprio a causa della povertà del linguaggio umano! Anche se uno la conoscesse non avrebbe parole adguate per comunicarla. Concludo: ho scaricato lo scritto per imparare qualcosa sulla Semeiotica Biofisica…anche in considerazione del mio “aging”.
    Grazie a Simone e a Arcano


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: