Ve lo posso fare un regalo?

http://www.youtube.com/watch?v=D_wCc_YI7Kw

Per me questo signore è una calda e gustosa tisana per l’anima. Mi si ingrandisce il cuore di mezza tacca ogni volta che lo ascolto. Prima o poi mi scoppierà o farà qualcosa di semplicemente grandioso.

 

Dal DIARIO AZZURRO n.233 del 22.04.2008

di SILVANO AGOSTI

Da quando a diciassette anni ho eletto come mia dimora “il mondo”, mettendo il mio sacco a pelo in ogni angolo dell’Europa, del medio oriente e dell’Africa del nord, non riesco a chiudere la porta di casa, che apro non appena, svegliandomi, apro gli occhi e chiudendola poco prima di addormentarmi.
In questo modo la mia casa non è altro che l’estensione del mondo e il mondo altro non è che l’estensione della mia dimora.
Insomma, il bagno, la cucina e la camera da letto sono in casa e, fuori, attraverso la porta schiusa, ho come soggiorno “il mondo”.
Da quando ho deciso di amare tutti ho analogamente lasciato socchiusa anche la porta del mio cuore e in questo modo non ho solo “qualche amico” ma un numero incalcolabile di amici, non ho solo un amore o “qualche amore”, ma un naturale territorio amoroso che, come l’orizzonte si espande man mano che lo si percorre.
Spero che ben presto anche queste poche migliaia di lugubri personaggi, che giocano coi destini del mondo, interessati solo al denaro e al potere, scoprano che amare il prossimo costa molto meno che odiarlo e che da lugubri individui si può tornare alla condizione umana operando incessantemente per il bene comune.
Ma a tutt’oggi nessun medico spiegherà al paziente che la bontà non è una virtù ma un vasodilatatore, che consente al sangue di irrorare meglio l’organismo e quindi di non ammalarsi, nessun professore spiegherà mai a un giovane che solo la conoscenza del mondo produce vero interesse per l’arte, il pensiero e la creatività, impedendo alla mente di collassare in un’ebete qualunquismo culturale tipico dell’esperienza scolastica. Nessuna maestra capirà che a leggere e scrivere si impara come gli uccelli imparano a volare e cioè al momento opportuno e non tutti nella costrizione comune al compiersi del sesto anno di età.
E nessun sacerdote informerà i suoi fedeli sul fatto che solo la libertà e soprattutto la libertà da qualsiasi dogma conduce al sacro.

Annunci

Una Risposta to “Ve lo posso fare un regalo?”

  1. Sasetta Says:

    …Splendido regalo!!!
    Grazie!!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: