V2-day cos’è successo e cosa rimane…

http://www.youtube.com/watch?v=q30ray4fAa8&feature=related

http://it.youtube.com/watch?v=mZ3CJML-Ffc

Come hai appena visto, scusami se mi metto a spiegarti le barzellette, montando il secondo video “Non capire una Mazza” ho accostato un’ intervista di Beppe Grillo, nella quale non sbraita ma parla, spiega con grande calma, della rivoluzione della rete, della condivisione (principi umanisti se proprio ci dà noia dire di sinistra), alle immense boiate sparate dal direttore di rai2 all’indomani del V-day dell’ 8 settembre ’07. Mazza ne esce distrutto! Appunto, è in carne ed ossa l’esempio vivente di come: “Non capire una Mazza”.

Questo video è stato visto 106.133 volte, votato 632 volte e commentato 293 volte, non sto tessendomi una lode da solo, sto spiegandoti la scoperta dell’acqua calda, che chi ha una poltrona sotto il sedere da tenersi ben stretta non ti dirà mai, estrapolo un commento dai 293 arrivati:

“Ma perchè in tv fanno vedere solo quando Beppe manda dei vaffa? (che hanno più di una giustificazione) perchè non fanno vedere quando parla di economia, di energia o di giustizia? Perchè chi contesta Grillo non è capace di scrivere 2 righe a confutare la validità delle idee che propone (che NON SONO LE SUE IDEE, bensì le idee di scienziati, economi, architetti, dottori, ecc che ha raccolto in rete) qualcuno ne è capace?

Il problema, appunto, non è Beppe Grillo, il problema è che c’è un sacco di gente che ha cose interessanti da dire ma nessuno le fa parlare. Ed hanno spazio solo quelli che creano profitto, ascolti, lavoro. Hai guardato anche il primo video vero? Quello in cui il Prof. Montanari sbugiarda Veronesi.

“Meno male che la rete c’è!”

Invece che approfittare delle possibilità tecnologiche, e lavorare meno, e ridistribuire la ricchezza, e avere più tempo per vivere, insomma: Decrescere Felicemente siamo ancora qui ad ucciderci l’un l’altro e ad ammorbare la terra. Le uniche cose che continuano a crescere sono le masse tumorali, il resto, compresa l’arte, decresce.

 

 

Schiacccia sull’immagine per guardare tutto il video, diviso per interventi, del V2-day.

P.S. Dal Blog di Beppe Grillo: Le firme raccolte complessivamente per i tre referendum sono circa 1.500.000. Non è mai successo nella storia della Repubblica in un tempo così breve. Per ogni referendum sono necessarie 500.000 firme. Per tutto il mese di maggio la raccolta continuerà con i banchetti. E’ necessario il maggior numero di firme per raggiungere un margine di sicurezza. A luglio 2008 Beppe Grillo consegnerà le firme alla Corte di Cassazione.

Annunci

2 Risposte to “V2-day cos’è successo e cosa rimane…”

  1. daniele85 Says:

    noi della facoltà di economia studiamo solo teorie fondate sulla crescita.mio padre quando gli accenno alle contraddizioni che un’economia della crescita pone mi risponde che sono fuori dalla storia.lui vecchio sessantottino credeva e sperava al pari mio un tempo.ora tocca a noi.credere e sperare uniti facendo rete come dice Beppe.Gruppi d’Acquisto Solidali ,bilanci di giustizia,pannelli solari termici,autoproduzione….le parole chiave della nuova rivoluzione.
    w l’orto in casa!!!!

  2. michele Says:

    Grande daniele!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: