Cavaliere, in quanto editore più liberale che la storia repubblicana abbia mai conosciuto, mi consenta…

Sforzo atroce quello di oggi, quello di: guardare, ragionare e farsi un’ idea. In una realtà omologante quale la nostra, lo sforzo atroce è quello di farsi un’idea propria, alcuni eletti riusciranno forse a farsi un’idea che abbia le fattezze della verità. Perseguirla poi, la verità, è un cammino di una semplicità tanto disarmante da diventare un’ impresa impossibile in questo mondo così complicato.

Non faccio giornalismo io, sono fazioso e lo sapete. Faccio tifo e propaganda per la decrescita felice, per l’autoproduzione, per la consociazione degli acquisti, e la condivisione degli spazi sociali per la serenità che è fare e non comprare, uniche via d’uscita per il triste declino che ci attende. Uniche alternative che portano la natura e l’uomo al centro della vita e lo slegano dal vizio del profitto, della colonizzazione e della guerra, i principi su cui solido si fonda il mondo evoluto, ma chiamiamolo tranquillamente occidentale e facciamo pure menzione alle 213 basi Nato in Italia e ai 90 ordigni nucleari tra Brescia e Vicenza.

Pongo un problema, una questione morale che l’elettore italiano non capisce e prende me per fazioso. Non esiste destra e sinistra, la sinistra, poi, è proprio sparita. Esiste solo potere economico da accaparrarsi e difendere con le unghie, il mezzo per farlo è l’informazione. L’italiano non capisce che VOTA ogni volta che fa la spesa, accende la tv e consuma. L’italiano dovrebbe capire che i suoi piccoli gesti replicati 56.000.000 di volte fanno la nazione mal ridotta che siamo. Fanno l’inquinamento che inceneriamo, fanno il ricco sempre più ricco, nella speranza che anche io lo diventi, e possa mandare tutti AFFANCULO dall’ alto del mio SUV.

L’italiano non capisce che siamo la repubblica delle banane, un paese che vive alla rovescia, nel quale i furbetti del quartierino, un’ intera schiera di signorotti che dovrebbero stare tranquilli dietro le sbarre per il marciume che hanno snocciolato con una disarmante perizia, che fa rima con: leggi ad personam, conflitto d’interessi, truffe, bancarotte, scalate immobiliari, scalate bancarie, concussioni, favoreggiamento, mazzette… vincono le elezioni, quelli un po’ meno scaltri fanno l’opposizione e gli onesti di qualsiasi estrazione politica, destra o sinistra che sia, sono fuori dai giochi a cercare di creare un’ alternativa.

Io e chiunque realizzi il capovolgimento della realtà è tacciato d’essere fazioso, irriverente, qualunquista e per giunta populista.

Paese spaccato in due da sempre il nostro, prima nord e sud, poi destra e sinistra, ora disonesti contro onesti. E’ questa l’ultima frontiera del gioco dello stivale, anzi a rileggere la storia è la prima, solo che forse lo stravolgimento della verità non è mai stata così evidente.

Da domani riprendiamo il gioco di pensare ad un alternativa valida?

Che sbadato, abbiam già cominciato da un pezzo facendo rete! Speriamo di non restare in “pochi” a crederci davvero…

 

Annunci

25 Risposte to “Cavaliere, in quanto editore più liberale che la storia repubblicana abbia mai conosciuto, mi consenta…”

  1. Lara Says:

    goccia per goccia si fa il mare….
    🙂

  2. Bronson Says:

    Hey Frocetto, chi è che non capisce?
    Ma tu sei sicuro che l’Italiano non capisce che vota quando va a fare la spesa? Sei sicuro che non sa di votare ogni volta che accende la televisione? Io dico che magari non tutti, ma molti lo sanno. E’ che votano diverso da te. A te piace essere ecologico, a me non me ne frega un cazzo di sporcare di merda il tuo marciapiede (il mio un po’ meno, se poi lo sporchi tu ti vengo a prendere con la ramazza e te la ficco su per il buco di culo). A te fanno cacare i SUV, a me piacciono di bestia. E poi che palle sta storia che non posso mangiare le uova di qua perché le galline cacano verde e inquinano, non posso mangiare l’ananas di là perché arriva da brasile, non posso viaggiare troppo perché il petrolio mi fa venire il cancro, non posso fumare una sigaretta perché sennò viene fuori il buco nell’ozono….ooooh, hai rotto la michia! Ma tu lo sai che si vive sessanta/settanta anni di cui se tutto va bene una cinquantina buoni e il resto merda? E io devo menarmela ogni giorno per questo e per quello. Baciami il culo! Poi te ne vieni fuori con la repubblica delle banane… io dico che se è così è colpa tua e dei tuoi amichetti che rompete il cazzo sulla TAV, sul ponte di Messina e su tutti gli altri lavori di cui questo Paese avrebbe bisogno e che ivnvece voi disprezzate. Tu accusi gli altri di essere disonesti, invece a me sembrano tutte brave persone, e la pensano proprio come me su tante cose, a cominciare dal fatto che mi sono rotto i coglioni di pagare fior di tasse per mantenere quattro nullafacenti della tua risma impiegati pubblici, alle poste, scioperati di destra e di sinistra (ma soprattutto di sinistra) che s’alzano al mattino solo per rubare lo stipendio. Per non parlare di negri, rumeni e albanesi che ti rubano il portafogli sotto casa o ti stuprano tua moglie e tu c’è il rischio pure che devi chiedergli scusa. Sai com’è… frega un cazzo a me del conflitto d’interessi, delle truffe e delle scalate e scalatine se poi mi fottono il portafogli… no? E poi chi cazzo se ne frega se i ricchi diventano più ricchi? E’ giusto così, no? Uno lavora tanto, guadagna tanto. Non fa una sega, niente quattrini. Si fa il culo come una capanna ma è ignorante come una capra? Si prende il suo onesto stipendio da operaio e non rompe i coglioni. Altro che esiste solo il potere economico… se non ci hai voglia di stare qui, c’è un paesino dove c’è anche altri poteri… si chiama Albania e non è neanche tanto lontano… trasferisciti và e finiscila di rompere le scatole. Bigùl.

  3. Bronson Says:

    Ho anche sbagliato l’accento, bìgul!

  4. Lara Says:

    ah, ma è un blog comico…. fantastico…. 🙂

  5. Bronson Says:

    Io non ci trovo niente da ridere. Voi pensate di avere sempre ragione, voi siete onesti, gli altri no, voi siete puliti, gli altri sporchi, voi siete intelligenti, gli altri una massa di subnormali e questo si permette pure di lagnarsi che il paese è diviso in due…! Sembra che ci abbiate le fette di salame sugli occhi, altro che! Salame biologico, ovviamente.
    Poi vi lamentate se non vi caca nessuno. Mah… contenti voi…

  6. Arcano Pennazzi Says:

    Cara Lara,
    non è solo un blog comico questo, lo è anche, perché il divertimento è parte fondante della vita, ma in questo caso ero serio. Parlare di certe nefandezze mi fa intrecciare le viscere. Ero forse diventato troppo serio e Bronson mi ha riportato in carreggiata. O almeno spero, d’aver inteso che le intenzioni di Bronson fossero queste. Credo che il suo commento faccia il paio con questo post: http://www.jacopofo.com/node/4641
    Un registro comunicativo interessante anche il loro!
    Se poi sortisce più effetto di quello che ho usato io ben venga!
    Complimenti Bronson! Sempre che io abbia inteso le tue intenzioni…

  7. Arcano Pennazzi Says:

    Ahi, ahi, ahi, pare che non l’avevo capito il Bronson…
    Beh, Charles visto che tu sai, illuminaci!
    Io sono alla ricerca di soluzioni possibili e modi di vivere degni.
    Ma son sicuro mi risponderai che tutto è possibile e tutto è degno, basta viverlo veramente…

  8. Bronson Says:

    Ma che t’illumino, mica faccio il lampadario, io. E mica son come te che sei pieno di certezze, io. Sai pure come e cosa ti devo rispondere… mica ci hai bisogno di un contraddittorio mi pare. Stai sul trespolo, il blog è tuo e predichi come un prete dicendo quello che è buono e quello che non è buono, quello che va bene e quello che non va bene. Uno la pensa diverso? E’ un cretino. Uno la vede chiara e tu la vedi scura? Si metta gli occhiali! Uno pensa che farsi una bistecca di angus non ci sia niente di male? Tu gli dici che è un coglione perché la bistecca arriva da Katmandù e per portarla qui sono morti quattro sherpa e altri dodici moriranno per via del disgelo provocato dai gas di scarico degli aeroplani! Altro che “alla ricerca di soluzioni”! Fattelo dire: sei un ipocrita! Tu le soluzioni le hai già trovate e ce le vuoi propinare. Mica ci provi a convincerci che sono buone, mica ti sbatti per spiegare che vantaggi ne avremmo, solo dobbiamo sciropparci il tutto come la medicina! Quello che scrivi è tutto un rompere il cazzo sui danni e le conseguenze, le minacce di catastrofi incombenti, la frustrazione di essere in quattro gatti a costruire la baracca mentre il resto del mondo distrugge. Vuoi fare l’ecologico? Siine contento. Che è tutto ‘sto livore verso chi la pensa diverso? Pensi davvero che in questo modo qualcuno possa ascoltarti? Se tutto va bene quei tre morticchioni intristiti dalla vita che già la pensano come te. Meglio, no? Così continuate a farvi le seghe a vicenda. Poi, che cazzata questa del vivere veramente… mi spieghi che vuol dire? chi te l’ha insegnata? mah…

  9. Ramos Says:

    Mi consenta, scapigliato dal pizzetto leninista, ma non è un po’ scoprire l’acqua calda?

    Berlusoni quando fa il padrone, padroneggia, spadroneggia, e magari, oh è un uomo pure lui, scoreggia, è vero, non è giusto e nemmeno bello.
    Ma ti ricordi che fino a ieri/oggi il presidente della associazione editori italiana, coincideva con il presidente di confindustria e con il presidente della Fiat, nel di cui consiglio di amministrazione siedono i padroni delle tre principali banche italiana, con cui la fiat era straindebitata fino a l’altro ieri, e sono le stesse banche che hanno venduto i titoli cirio, parmalat e i bonds argetini. Per maggiore sicurezza, non si sa mai qualcosa possa arrivare alla gente, queste banche si siedono anche nei cda di RCA (Corriere) e del Gruppo Espresso (Repubblica).
    E la cosa bella è che queste banche sono gli azionisti della quasi totalità del pacchetto azionario di quell’istituzione che dovrebbe controllarle, cioè Banca d’Italia. Prima c’era quel marcio di Fazio, che favorendo gli stramarci come Fiorani e i quartierini aveva rotto incidentalmente i cabasisi ai padroni di Corriere, Generali, Fiat, oltre che delle solite Banche, Unicredit, Intesa S. Paolo, Capitalia etc. i marci un po’ meno marci. Ora c’è Draghi che passa allegri pomeriggi a farsi dettare dai marci un po’ meno marci come comportarsi.
    Berlusconi sta a Fazio nell’angolo dell’impresentabile, come i maiali ripuliti dall’altra parte stanno a quel beccamorto di Mario Draghi, alias la foglia di fico che serve a oliare il grosso braccio meccanico che tutti i giorni viene infilato negli sfinteri di tutti quelli che hanno un mutuo o relazioni con le banche. Fra cui io, che ormai cago sanguo alla prima lieve brezza.
    Tu dirai cosa c’entra l’altra parte? No c’entra, perchè la moglie di Profumo, A.D. Unicredit, non è un caso che sia finita nella direzione del PD.
    La linea di centro sinistra sposata da Corriere e Repubblica copre magagne grandi tanto quanto quelle coperrte dai lacchè di Silvio. Ma più scientificamente, perchè loro sono comunque dei giornalisti, mentre Fede e Co. sono una compagnia di giro, come il Bagaglino, il Bagagliaio.
    E per questo che ho deciso di fondare il Partito dell’Odio Razziale POR oggi disponibile in edicola allegato al Partito Amanti della Figa Orizzontale, PAFO, altresì detta “a taglio parallelo”, per distinguerla da quella a taglio classico o meridianeo. Essa comporta sì qualche iniziale scomodità, ma da i suoi bei bravi dividendi anche nel breve periodo.
    POR PAFO CHE VADO A VOTARE.

  10. Lara Says:

    osavo fare dell’ironia….
    comunque concordo con bronson
    io se uno fa cagare il cane sul marciapiede davanti a casa mia non cerco di convincerlo che non è cosa buona e giusta, gli do una legnata in faccia e gli fracasso il grugno.
    mangio biologico perchè ho una figlia e dire che l’amo non basta, vorrei anche evitare di lasciarle in eredità una montagna di merda. magari che possa avvicinarsi persino ad un fiume senza che le venga voglia di vomitarci dentro per la puzza immonda…. ma che vuoi, sono cretina. meglio fottersene.
    i suv mi fanno schifo e chi li sceglie lo fa perchè cerca di compensare qualche altra mancanza. è palese. magari la mamma da piccolo l’ha amato poco. oppure ce l’ha piccolo, chi lo sa.
    io non sono buona. quando uno di quegli stronzi prepotenti cerca di tagliarmi la strada perchè tanto lui è grosso e io ho la macchinetta, io mi piazzo a tappo e col cazzo che passa. aspetta il tuo turno, stronzo.
    non compro roba ottenuta sfruttando qualcun altro. mi fa schifo. ho smesso di lavorare sotto altri e mi sono creata un lavoro mio per non dover dire signorsì a nessuno. e credo che chiunque venga sfruttato abbia il sacrosanto diritto di prendere una pala e sfasciarla in testa allo stronzo che lo sfrutta. credo che se assistessi ad una simile scena potrei perfino applaudire. se poi lo stronzo che sfrutta è pure un guidatore di suv tanto meglio, uno stronzo in meno sulla strada.
    potrei andare avanti ore, ma non vorrei sembrare troppo buonista e troppo incline a catechizzare gli idioti, dei quali, per altro, non mi frega un cazzo.
    spero solo che si affoghino nella merda che giornalmente producono e che un giorno trovino qualcuno che gli restituisca tutta la pena che hanno sparso.
    splendida giornata a tutti
    🙂

  11. Arcano Pennazzi Says:

    Che paio di coglioni fumanti ‘sta signorina cazzuta!

  12. Lara Says:

    che coglioni, oh!
    io sono femmina! non mischiamo la seta con gli stracci….
    ciao arcano 🙂

  13. Arcano Pennazzi Says:

    Meglio che taccia, tra te e Bronson mi state massacrando…
    Viva la seta, allora!
    Una volta noi rozzi sacca pallare farciti si diceva viva la f…
    Beh, miglioriamo!

  14. Bronson Says:

    Grazie per la dimostrazione, signorina dai coglioni fumanti, volevo giusto dire come la vostra sia spocchia e saccenza, ma nessuno avrebbe potuto dimostrarlo meglio!
    Pure io ci ho i miei figli, e più di uno, e voglio bene a loro anche più che a te e ai tuoi amichetti, perciò se li vedo contenti sulla mia X5 stare larghi e al sicuro in caso d’incidente sono contento anch’io. La mia x5 ha tutti i dispositivi antinquinamento possibili e immaginabili e butta fuori meno merda del 90% dei catorci utilizzati da quelli che stanno a menarmela ogni giorno che i suv inquinano. Dato che tiene il mercato ed è fatta per fare un sacco di chilometri, è destinata a durare almeno 3 volte più di un’utilitaria media, il che vuol dire un terzo dei rifiuti. Se poi ti sta sul cazzo che io ce l’ho e tu no, dì che sei invidiosa e non nasconderti dietro le fesserie. Io faccio la raccolta differenziata, ma se voglio mangiarmi una bistecca non posso farmi duecento seghe per sapere da dove arriva. E’ buona? Tanto basta. Volete fare una legge che vieti le bistecche che arrivano da lontano? Fatene prima una che vieti agli aerei di volare! Anzi, vietate ai vigili urbani di prendere l’aereo! A me i vigili urbani stanno sul cazzo, il mondo è pieno di vigili urbani e, se permettete, scambiando ogni vigile urbano con l’equivalente in peso in bistecche di angus si può portare l’angus argentino in tutto il mondo senza aggiungere un grammo d’inquinamento a quello che già produciamo! I vigili si lamentano? Chi se ne fotte, mi stanno sul culo!
    Io non sono prepotente! Io rispetto tutte le leggi del codice della strada, tranne i limiti di velocità in autostrada, perché sono una stronzata. Prepotenti siete voi che volete impormi quel che è giusto e quel che è sbagliato senza nemmeno spiegarmi perché, partendo dal presupposto che io sono uno stronzo e voi siete il meglio che c’è in giro!
    Io pago i miei dipendenti il 10% in più della media delle attività produttive intorno a me, posso farlo perché vendo bene, ma mi tocca pagare una montagna di tasse, sicché per poterlo fare alle volte mi tocca fare del nero. Sì, ho anche qualche lavoratore in nero (e anche qualche nero!), ma il netto che prendono è uguale a quello degli altri. Quello che non posso dar loro sono i contributi, perché NON POSSO PERMETTERMELO se non voglio mandare per aria l’azienda. Li sto sfruttando? Se un giorno uno di questi mi sfascia il cranio con una chiave inglese voi applaudite? Loro mi ringraziano, voi sperate che mi rompano la testa. Sai che ti dico, cara la mia signorina coi coglioni fumanti? Ti auguro un giorno che la tua attività in proprio possa crescere e che tu abbia bisogno di assumere qualcuno, così ti rendi conto di che cazzo vuol dire che se la tua attività va a puttane non solo tu e i tuoi figli smettete di mangiare, ma anche altri padri e altre madri non sapranno più come dare da mangiare ai loro! Parlare, parlare, parlare, solo parlare sapete! E alimentare odio verso chi non la pensa come voi! Per fortuna non vi caga nessuno!
    E questo vi rode…

  15. Lara Says:

    ma guarda, bronson, a me non rode nulla
    e, notizia notiziona, non ti invidio un bel nulla
    e che tu abbia il suv o meno o perchè tu l’abbia comprato a me non frega nulla
    è proprio questo il senso che ti è sfuggito
    non cerco di dirti quello che devi fare perchè di quello che fai non me ne frega niente
    non cerco discepoli per il mio pensiero
    ma non mi uniformo nemmeno al tuo
    tu ritieni una stronzata quello che dico io con tanta spocchia quanto io ritengo una stronzata quello che dici tu
    e ora rilassati, fatti una canna, comprati un nuovo gioco per la play station, insulta un vigile, non so, fai quello che più ti piace fare, va bene così, io non ti odio, il mondo non ti odia.
    sorridi

  16. Lara Says:

    ah, ribadisco, io non ho i coglioni
    capisco che questo possa sconvolgere dei maschietti
    ma io sono femmina e stronza e cattiva e brutale
    femmina quindi 🙂

  17. Bronson Says:

    Aha! Colpita e affondata, uno a zero per me!
    Io sorrido sempre. Sotto il prossimo!

  18. Lara Says:

    davvero credi?
    povero piccolo….

  19. Arcano Pennazzi Says:

    Grande interpretazione del signorotto brianzolo Bronson!
    Per me sei quasi da Oscare!
    Sarebbe interessante capire quanto c’è di Andy Kaufman, Tony Clifton, Takeschi Kitano e di G.I. nelle perle che vai scrivendo.

  20. Bronson Says:

    Pennazzi, lascio a te e ai tuoi pari l’Oscar, l’Orso d’Oro e il Piccione d’Argento. Io non ho maestri, non ne ho bisogno, sbaglio alla grande da solo. Per giunta in Brianza ci sono stato una volta solo e mi ha fatto cacare abbastanza. Se proprio devo dirtela, tra tutti mi sento più G.I. (Genio Innato), gli altri non so chi cazzo siano…
    C’è qualcun altro che la pensa come Lara su questo blog?
    Lo legge qualcuno questo blog?
    C’è qualcun altro che ha qualcosa da dire?
    C’è qualcun altro che pensa che tutti quelli che hanno un suv sono dei coglioni?
    C’è qualcun altro che pensa che se voti Berlusconi sei un delinquente o, nella migliore delle ipotesi, ci hai delle grosse fette di prosciutto sugli occhi?
    C’è qualcun altro che ritiene di dover spiegare agli altri il senso della vita?
    C’è qualcun altro che pensa che il modo giusto di risolvere i problemi del mondo sia tornare all’età della pietra?
    C’è qualcun altro che ha tutte le certezze dalla sua parte come Lara e Pennazzi?
    C’è qualcun altro? O non c’è nessuno?
    Mi sa che non c’è nessuno…. me l’immaginavo…
    Saluti!

  21. Bronson Says:

    P.S. per Lara
    Prima di inalberarti rifletti sul fatto di non avere il monopolio della simpatia: “genio innato” è una battuta ironica.

  22. Amanda Says:

    Mamma mia che violenza!
    Certo che su questo blog non ci si annoia eh!?
    Ma tu Bronson sei sempre così incarognito o ogni tanto il tuo lato yin (=femminile), viene fuori?!
    Non mi piace tutto quello che scrvi Pennazzi ma su certe cose son d’accordo, tipo i Suv.
    I suv servono solo a che li produce, x fare soldi e ai pecoroni che li comprano per sentirsi meno sfigati.
    Confesso di ritenere molto umiliante per una persona dover comprare tutto quello che è di moda per non sentirsi esclusi, da chi poi? Da altri sfigati senza una personalità libera.
    🙂 Amanda

  23. Lara Says:

    okkio amanda, morde…
    però dice di farlo con il sorrisone
    naaaa, bronson imbrogli, ti si gonfia la vena sul collo, e si vede!
    🙂

  24. Bronson Says:

    Caspiterina Pennacchio, hai visto? Dici un monte di stronzate però sui suv la sai lunga! Sono soddisfazioni, queste, complimenti!
    Io non ho bisogno di sentirmi né più né meno sfigato di quello che sono. Ho comprato la macchina perché è comoda e perché mi piace. Appaga me, degli altri e del loro pensiero me ne frega il giusto.
    Il sorrisone mi viene naturale. Quando poi leggo certi commenti si allarga anche di più.

    P.S: Si può dire “caspiterina” sul tuo blog? Sennò chiedo scusa…

  25. Lara Says:

    sono felice che tu sorrida bronson perchè io mi sono divertita molto 🙂 denghiu


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: