Obsolescenza pianificata

 

Annunci

6 Risposte to “Obsolescenza pianificata”

  1. ByoBLu Says:

    L’avevo già visto.
    Visto, letto e sottoscritto in toto.

  2. Arcano Pennazzi Says:

    Ciao Claudio,
    è da un pezzo che voglio scriverti, ma ho troppe cose da dirti e idee confuse, oggi ne hai per lo più aggiunta un’altra… quindi non mi resta che prender la palla di rimbalzo e rimandartela forte indietro.
    Ma vendi energia? Puoi farmi un preventivo più dettagliato?
    Sei al corrente del Gruppo d’acquisto di pannelli fotovoltaici di Jacopo Fo? Scriverò un post in questi giorni e c’appiccicherò il tuo video con il link al gruppo d’acquisto di Fo. Se anche tu li commerci meterò anche il tuo link, così chi meglio produce e meglio tratta il cliente, fa l’affare! (Sono un “tifoso” delle ecotecnologie e spesso ne parlo, ma sai che il silicio è quotato in borsa ed di proprietà e quindi appannaggio delle sette sorelle vero? Comunque anche in un ottica di decrescita, il fotovoltaico è ottimo, però prima vanno tappati i buchi delle dispersioni delle nostre case fatto col culo, e perdonami i buchi!).
    Sterzo verso quel che volevo dirti da tempo, apprezzo molto i tuoi lavori ed anche i miei (Bukowski e la puzza dei propri stronzi docet…) e pure quelli di qualche altro “pazzo” telematico. Pensi realisticamente che ce la faremo a creare sulla rete una vera alternativa alla tv ed alla carta stampata? Non dovremmo trovare un modo più organico di fare rete restando però liberi di dire e postare quel che desideriamo?
    Europa 7 resterà ai box per altri lustri, e alternative che si confacciano alla mia etica e alla mia morale, che poi è quella di una persona “normale” e onesta non ne vedo, e impegnarsi perché il sogno di fare qualcosa di bello e artistico, sfoci nel venire stipendiati dal duopolio raiset è proprio una magra consolazione…
    Cosa ne pensi di una sorta di consociazione tra blogger? Come si può organizzarla?
    Apprezzo Beppe Grillo e Jacopo Fo e chiunque si impegni socialmente ma di contro praticano una sorta di sfuttamento consapevole, nei confronti dei tanti che si impegnano, collaborano e spesso hanno un lavoro precario.
    Io nel mio piccolo, siccome scrivo e bramo la mia indipendenza, sto lavorando all’apertura della mia casa editrice on-line.
    Vedremo cosa succede…
    Perdonami per averti investito, fai pure con calma!
    Dice il saggio: “Troppa carne al fuoco, cuoci, cuoci, non cuoce un cazzo!”
    Che riportato da un vegetariano fa un certo effetto…

    P.S. Conosciamo una persona in comune che è Davide Bernardelli.

  3. NUNZIA Says:

    Molto interessante ed esplicito, grazie!

  4. celestino addeo Says:

    condivido pienamente, però da dove si comincia , non è semplice , ci vuole un grosso cambiamento proprio personale, avere una idea della propria esistenza diversa da quella che per tanti ci è stata inculcata,

  5. Arcano Pennazzi Says:

    Da qui Celestino!
    Dal parlare, dal confrontarsi, dal condividere, dalla spesa, dai concetti di serenità, felicità, dono, mio e tuo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: