Il governo berlusconi ha venduto la nostra acqua. Espropriato un diritto naturale del popolo, cos’altro deve succedere per svegliarci dall’anestesia?

Da Cacao il quotidiano delle buone notizie comiche:

In Italia l’acqua e’ stata privatizzata!
La notizia e’ passata nel silenzio piu’ assoluto, ma facendo una ricerca in rete spuntano diverse conferme: il 5 agosto il Parlamento italiano ha votato l’articolo 23 bis del decreto legge numero 112, scritto dal ministro G. Tremonti. Nel comma 1 si afferma che la gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell’economia capitalistica.

Fonte: Caserta24ore, ne parla anche un articolo di Rosaria Ruffini dal titolo Acqua in bocca: vi abbiamo venduto l’acqua (cliccare per leggere).

Annunci

Una Risposta to “Il governo berlusconi ha venduto la nostra acqua. Espropriato un diritto naturale del popolo, cos’altro deve succedere per svegliarci dall’anestesia?”

  1. La nostra acqua non è più nostra. « ArcanoPennazzi DecrescitaFelice Transition GAS EquoSolidal Bio Energia Allegria! Says:

    […] che parliamo! Oggi però, e non è da oggi, sappiamo che l’acqua non è più nostra, il governo Berlusconi ha venduto la nostra acqua, espropriato un diritto naturale del popolo, cos&#8… L’acqua è il bene per cui si faranno le prossime guerre, tutto si fa con l’acqua, ed […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: