Cineclub BALROG

kiton

 

Signore e signori,

 è con estremo piacere che il sottoscritto annuncia che venerdì 19 dicembre prossimo venturo, sarete forzosamente obbligati ad assistere alla proiezione di uno dei più grandi capolavori della storia del cinema: nientepopodimenoché “COME VINSI LA GUERRA” (t.o. “THE GENERAL” del funambolico, ecletico, strabiliante, irresistibile, esilarante, superlativo e impareggiabile BUSTER KEATON.

Non sapete di che si tratta? Niente paura: vi legheremo alla sedia e vi slegheremo solo a film finito! Vi viene sonno al cinema? Non c’è problema: un addetto passerà con regolarità a pungervi con uno spillone! Nun ve ne po’ fregà de’ meno? Vabbè, in tal caso vi lasciamo andare dopo aver pagato il biglietto. Per tutti gli altri il primo giro è gratis!

Scherzi a parte, tutto questo panegirico è per dirvi che venerdì prossimo parte un esperimento cui tengo molto e al quale mi piacerebbe che partecipaste numerosi. Si tratta dell’inaugurazione del Cineclub BALROG, che non è un cineforum (anche se ci assomiglia) ma un vero e proprio club di appassionati di cinema che si ritrovano per vedere film, parlarne e soprattutto cercare di capirne di più su come il cinema si fa. Niente paura: non ci sarà nessun maestro in sala, nessuno ha niente da insegnare, semplicemente ciascuno avrà da portare la propria esperienza di semplicissimo spettatore così come di cinefilo, di film maker, di attore, regista, fotografo e via dicendo. Se poi uno vuole semplicemente vedersi un film e andarsene, beh, non sarò certo io a dirgli di starsene a casa. Anzi, che porti un amico e anche due!

Detto questo, il primo appuntamento (che è anche una buona occasione per farsi gli auguri di Natale) è per venerdì prossimo, ore 19.30, presso lo Spazio Frida, in via Pollaiuolo 3, Milano (zona Isola/p.le Lagosta, MM Zara). Aperitivo fino alle 21 e, alle 21, proiezione di “Come vinsi la guerra”, di Buster Keaton. Tutte le info sul film sono qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Come_vinsi_la_guerra

Dato che il film dura 70 minuti, se avete voglia dopo se famo ‘na pizza. Chi c’è?

NOTA BENE: Per questioni di legge, l’ingresso non può che essere riservato ai soli soci. Il costo della tessera è di 5 € e vale per tutto il 2009. Tessera omaggio a chi arriva prima delle 20.00 con una bottiglia di spumante e/o un panettone e/o un pandoro (che ovviamente saranno consumati immantinente). La proiezione, per questa volta, è gratuita. Da gennaio l’ingresso per ogni singola proiezione costerà 3€. Ci sarà anche la possibilità di fare una tessera per tutti gli spettacoli (in tutto sono 13) a 30€.

Questo il programma completo, dedicato al cinema del primo dopoguerra fino al 1945:

dom 18 gen ’09                 La rosa sulle rotaie (Gance, 1923)                          

…cominciamo bene: se non troviamo il film da proiettare lo sostituiamo con Zero in condotta (Vigo, 1933)

dom 1 feb ’09                    La corazzata Potemkin (Eisenstein, 1925)          

Come tutti sanno: una cagata pazzesca! Scherzi a parte, è un capolavoro.

dom 15 feb ’09                  Metropolis (Lang, 1927)                                              

Obbligatorio: volenti o nolenti questo ve lo ciucciate perché lo dico io.

dom 1 mar ’09                   Nosferatu il vampiro (Murnau, 1922)                   

Da impallidire.

dom 15 mar ’09                 Dracula (Browning, 1931)                                          

Quello con Bela Lugosi: una garanzia! Per chi ha visto Ed Wood: sì, Bela Lugosi, proprio lui!!!

dom 29 mar ’09                 Il mostro di Dusseldorf (Lang, 1931)                      

Il film più imitato nella storia del cinema.

dom 12 apr ’09                  Scarface (Hawks, 1932)                                              

Quello vero!

dom 26 apr ’09                 Ninotchka (Lubitsch, 1930)                                       

Per gli esperti: Lubitsch è il regista preferito di Nanni Moretti. Per gli altri: c’è Greta Garbo.

dom 17 mag ’09                Follie d’inverno (Stevens,1936)                               

Con Fred Astaire e Ginger Roger. Balliamo sul mondo!

dom 31 mag ’09                Ombre rosse (Ford, 1939)                                          

John Wayne. Che ve lo dico a fare???

dom 14 giu ’09                  Il grande dittatore (Chaplin, 1940)                         

Charlie Chaplin. Si nota molto che è qui perché non sapevamo come infilarcelo?

dom 28 giu ’09                  Quarto potere (Welles, 1941)                                  

Berlusconi lo pijo de tacco…

dom 5 lug ’09                    Roma città aperta (Rossellini, 1945)                      

…vabbbè! Poi se n’annamo in vacanza, nooo?

UNA COSA IMPORTANTE: In occasione di ciascuno degli appuntamenti, nei limiti della disponibilità di spazi e materiali necessari, abbiamo intenzione di dare a chi voglia la possibilità di proiettare proprio materiale prima della proiezione “ufficiale”, perciò se avete girato qualcosa, dal filmino del primo compleanno di vostro figlio a un kolossal hollywoodiano, proponetevi! A vostro rischio e pericolo, ovviamente.

Vabbè, ho detto abbastanza. Se avete domande chiedete, altrimenti fatevi vedere venerdì. Vi aspetto numerosi!

Ciao ciao

G

Gaetano Ievolella

Associazione Culturale Balrog

Via Volta 22, 20052 Monza (MI), Italia

Tel. +39.347.9749572

g.ievolella@tin.it

Un leggero fastidio (Eccoci ancora in scena!)

Pigia sulla foto per leggere la presentazione dello spettacolo.

E qui per la recensione della Prima di un paio di settimane fa.

In scena venerdì 7 e sabato 8 ore 21.00 presso il teatro Quinte di Carta.

Il prezzo del biglietto sarà di 12 € + 3 € di tessera Quinte di Carta.

Via Frigia 5 – 20126 Milano (MM Precotto, bus 44, 7, 85) tel/fax 02 719096 – 348 2903851

V’aspettiamo numerosi!

Un leggero fastidio (Trovato il primo teatro!)

Yoga demenziale ad Alcatraz col laboratorio teatrale Balrog

Balrog ed Alcatraz si fondono per un seminario di Yoga demenziale indirizzo teatro!

Sarà con buona probabilità nel weekend del 12-14 dicembre, per eventuali informazioni non esitare a contattarmi! Lascio la parola a Gabriella che spiega per chi non lo conosce cos’è lo Yoga demenziale.

**********

Yoga Demenziale
di Gabriella Canova

**********

P.S. La mia Alcatraz:

Corsi di teatro per adulti e bambini!

Hola!

Anche quest’anno e per il terzo anno prende il via il Laboratorio Teatrale Balrog! Quest’anno, anzi, il Laboratorio raddoppia, anzi, quadruplica; due corsi d’improvvisazione, di primo e di secondo livello, e due corsi di iniziazione al teatro, per adulti e per bambini! I corsi saranno il giovedì e il venerdì, inizieranno a metà ottobre e finiranno a metà maggio. Anche la sede è (semi)nuova: la bella sala dello Spazio Frida, grande, luminosa e ben attrezzata. Date, costi, informazioni dettagliate e  modalità d’iscrizione sono sul volantino allegato, pigia sulla locandina per aprirlo. Se proprio non volete iscrivervi, almeno fateci pubblicità!

Grazie mille.

Ciao ciao

Gaetano

Da novembre in tutti i teatri d’Italia (se li troviamo…)

BALROG TEATRO presenta: UN LEGGERO FASTIDIO

di Harold Pinter

regia di Gaetano Ievolella

con Andrea Ramilli, Adele Perna e Andrea Pilotta

assistente alla regia: Stella Douglas Scotti

**********

Trama:

La sola presenza di un uomo in strada, un semplice fiammiferaio appostato di fronte alla porta di casa, è sufficiente a turbare l’apparente tranquillità della vita borghese di Edward e Flora.

Chi è costui? Una minaccia? Una semplice illusione?

Probabilmente il simulacro dell’ignoto che scuote le più intime paure, o del destino che viene a compiersi. Freddo, senza fiatare, sgretolando ogni certezza pezzo per pezzo, inesorabile e spietato. La vita, oltre, non è più la stessa.

**********

Un leggero fastidio è una delle opere più profonde e intimamente tragiche di Pinter. Incredibilmente attuale nel tratteggiare le inquietudini che il ‘diverso’ alla porta genera nella borghesia contemporanea. Dalla minaccia al sopruso, all’ipocrisia del matrimonio, fino alla tragica angoscia che coglie l’uomo di fronte alla sua impotenza nel determinare la propria sorte.

**********

Qui locandina e presentazione dello spettacolo.

Laboratorio d’improvvisazione teatrale Balrog – Iscrizioni aperte!

Pigia qui per vedere la locandina in tutta la sua magnificenza.