Voglio un mondo d’amore (per Diooo!!!)

jacopo

del Migliore Amico dell’uomo Jacopo Fo (per i commenti a questo articolo clicca sulla foto)

 

Qui il gruppo che ho creato in facebook: FACCIAMOCI UN REGALO! PARTECIPIAMO AL GIOCO DEI REGALI!

 

Piu’ il caos monta, piu’ mi convinco che le armi tradizionali della sinistra sono spuntate.
Piu’ ho voglia di partecipare a qualche cosa di nuovo.
Un virus letale capace di sterminare i pensieri obsoleti.

 

IL GIOCO DEI REGALI
Una prima bordata d’aria fresca l’abbiamo data con il gioco dei regali (link http://www.jacopofo.com/forum/58) al quale ti invito a partecipare. E’ semplice, ci sono tanti regali a disposizione, ne prendi uno, ne lasci uno. L’obiettivo non e’ il baratto ma il beneficio che si trae a regalare. Come molte ricerche dimostrano ricevere dei regali fa bene, regalare ancora di piu’.

E’ diverso dal baratto. L’idea e’ che magari qualcuno prende di piu’ nel gioco e poi dara’ di piu’ altrove.
E’ un esperimento interessante perche’ se tutti regalano poco e prendono molto il gioco muore.
E per ora non e’ morto.

 

IL GIOCO DELLE CONSULENZE REGALATE
Contemporaneamente abbiamo lanciato il gioco dei desideri: esprimi un desiderio e vedi se qualcuno tra i 200 mila pazzi che bazzicano i nostri siti, e’ disposto ad accontentarti. (Link http://www.jacopofo.com/forum/61)
E abbiamo anche proposto un servizio di consulenze gratuite su temi di lavoro o esistenziali. Anche qui si tratta di rendere disponibile la grande opportunita’ di ricevere consigli non da un guru ma da molte persone. (Link http://www.jacopofo.com/forum/58 (non e’ un errore e’ lo stesso del primo link!))

 

PERCHE’?
Questi esperimenti mi sono piaciuti.
Hanno dato sensazioni ed emozioni piacevoli a molte persone.
Hanno fatto lavorare la fantasia collettiva.
Adoro quando succede.
Inoltre sono un bello spot all’ideologia del DARE.

E mi sono convinto che e’ di questo che abbiamo bisogno, soprattutto in un momento di crisi materiale e ideale come questo.

 

Ecco allora un’altra proposta:

IL GIOCO DI ADOTTARE QUALCUNO!!!
La gente di sinistra ha difficolta’ a collaborare.
Una bella contraddizione. Vuoi il progresso sociale, la pace e il benessere planetario ma non sei capace di unirti in modo fraterno (e sorellesco) a chi e’ impegnato nella tua stessa lotta.
Le popolazioni semi matriarcali africane, che sanno come si collabora, da millenni praticano una curiosa forma di risparmio e assicurazione. Esempio: 10 villaggi si consociano. Ogni anno tutti danno un decimo del loro raccolto agricolo e degli animali nati a un solo villaggio. Cosi’ ogni anno un villaggio diventa piu’ ricco. I villaggi piu’ ricchi sono i primi a dare. E ne traggono vantaggio, perche’ quando dopo un po’ di anni sono loro a prendere, ricevono un 10% piu’ consistente. I villaggi che erano piu’ poveri grazie alla donazione degli altri villaggi sono diventati piu’ floridi e quindi producono di piu’, quindi il 10% della ricchezza che producono e’ maggiore.
Se c’e’ una qualche calamita’ lo scambio si ferma e tutti aiutano il villaggio in difficolta’ per un anno.
E’ un sistema che funziona sia come modo per investire il surplus traendone un vantaggio (investi sugli altri e hai un dividendo) sia come assicurazione contro le calamita’.

Credo che tutti prima o poi nella vita sentiamo il bisogno di essere sostenuti.
Ma spesso non abbiamo questa fortuna. Ci basterebbe magari un piccolo aiuto per  arrivare al successo, a realizzare un sogno, ma questo poco non lo riceviamo.
La mia proposta e’: istituiamo un servizio di adozione.
Chi vuol essere adottato dalla collettivita’ che frequenta questo blog lo dice, si discute, e si decide chi adottare. Un’adozione temporanea: diciamo per 10 giorni. In questo periodo tutti i partecipanti danno una mano a quella persona.
Vuoi lanciare un sito internet? Ti facciamo tutti un link sui nostri blog!
Hai un problema con tuo marito? Gli scriviamo in 100.
Hai scritto un romanzo che e’ una bomba? Mettilo in rete e se ci piace ti lanciamo.
Insomma credo di essermi spiegato.
Innanzi tutto vorrei sapere se l’idea piace. E se ci sono idee migliori che vadano in questa direzione.

 

REGALIAMOCI PIU’ VISIBILITA’ SUL WEB
Sempre a proposito di compagni di lotta che non sanno unirsi E CHE INVECE SAREBE MEGLIO PER TUTTI COLLABORARE UN PO’ DI PIU’, annuncio due azioni che con un minimo sforzo di tutti possono portare a un grande vantaggio comune: stiamo mettendo insieme la lista di tutti i siti che ci linkano (http://www.jacopofo.com/?q=node/2808), i siti che aderiscono a www.stradaalternativa.it e i siti che aderiscono alla catena contro il suicidio energetico (http://blog.libero.it/KudaBlog/commenti.php?msgid=6021706&id=23343#comments/).
Se tutti pubblichiamo questa lista, ogni sito aumenta il suo rank per i motori di ricerca e quindi ogni sito diventa piu’ visibile e visitato, quindi il link che ogni sito fa a noi diventa piu’ prezioso.
Ma possiamo fare anche di piu’: costruire un listone con le recensioni dei siti che si vogliono assorellare e affratellare. Sarebbe ottimo perche’ un link vale molto di piu’ per i motori di ricerca, quando questo link non e’ inserito in una semplice lista di link ma sta all’interno di un testo inerente agli argomenti effettivamente trattati dal sito.
Se l’idea ti piace pubblica nei commenti a http://www.jacopofo.com/scambio_link_siti_etici_ecologici_artistici_gratis il tuo testo. Per ottenere il miglior risultato e’ necessario che contenga:
INDIRIZZO DEL SITO (www……….)
10 righe di descrizione dei contenuti, scopi, eccetera (per 10 righe si intende 600 battute di testo spazi compresi, i testi piu’ lunghi verranno malamente tagliati alla decima riga). In questo testo di presentazione l’indirizzo del sito sara’ ripetuto 3 volte perche’ sia piu’ evidente ai “ragni” dei motori di ricerca.
Tra un paio di settimane troverai su (http://www.jacopofo.com/scambio_link_siti_etici_ecologici_artistici_gratis) il primo serpentone con tutte le presentazioni messe in un unico documento. Lo copi e lo incolli sul tuo blog.
Semplice ed estremamente soddisfacente per tutti!
FACCIAMOCI UN REGALO! CE LO MERITIAMO!

 

Annunci

Transizione: Programma Incontri Monteveglio 2009

meteaching-thumb

dal Migliore Amico dell’uomo Cristiano Bottone

 

Ciao a tutti,

 il 2009 sarà probabilmente un anno di svolta per tutto il mondo e speriamo che veda il movimento di Transizione estendersi e produrre gradevoli cambiamenti anche in Italia.

A Monteveglio abbiamo intenzione di lavorare molto e cominciamo con questo programma di incontri che ci accompagnerà nella prima parte del 2009.

Segnatevi gli appuntamenti ricordando che il primo, quello di sabato 17, è in qualche modo una premessa a tutti gli altri, sarebbe quindi meglio non perderlo.

 

C A L E N D A R I O

 

17 gennaio 2009
UGO BARDI
Presidente ASSPO Italia – Prof. UniFi

Il futuro dell’energia, il nostro futuro
L’energia fossile si sta esaurendo, il clima si sta modificando, il sistema economico annaspa, le conseguenze sono già tutte qui e cominciano a influire pesantemente sulle nostre vite: possiamo comunque immaginarci un futuro felice? E come potrebbe essere?

ore 17:00 – 19:00
Monteveglio – Centro S. Teodoro

——

31 gennaio 2009
SERGIO PALMIERI e FILIPPO MARINI

Monteveglio e il suo giacimento di energia
Possiamo ricavare energia pulita e rinnovabile dal bosco? Immaginiamo un primo passo verso una felice e sostenibile autonomia energetica.

ore 17:00 – 19:00
Monteveglio – Centro S. Teodoro

——

Febbraio (data da definire*)
GIORGIO CELLI
Etologo e Entomologo – Prof. UniBo – Divulgatore

Biodiversità: la nostra polizza di garanzia sul futuro
Un patrimonio inestimabile che dobbiamo riscoprire e imparare a proteggere per garantirci sicurezza e futuro.

orario da definire
Monteveglio – Centro S. Teodoro

—–

21 febbraio 2009
MARIA LUISA BISOGNIN
Architetto – Accademia italiana di Permacultura

Un altro modo i pensare il mondo: la permacultura
Possiamo vivere in modo sostenibile riconoscendo finalmente di essere parte della natura? C’è un modo per riprogettare le nostre città e le nostre abitudini smettendo di distruggere l’ambiente?

ore 15:00 – 19:00
Monteveglio – Centro S. Teodoro

—–

27/28/29 Marzo 2009
GERARDO DE LUZEMBERGER
Scuola Superiore di Facilitazione di Milano

Training per facilitatori di Open Space Technology
Corso specialistico Transition Italia.

Fino a 30 partecipanti. Iniziativa con quota di iscrizione*

Monteveglio – Centro S. Teodoro

—-

21 marzo 2009
MARILIA ZAPPALA’
Associazione Basilico – Accademia italiana di Permacultura

L’orto sinergico
Coltivare con meno fatica, senza disturbare il terreno e rispettando la natura.

17:00 – 19:00
Monteveglio – Centro S. Teodoro

—-

Giugno (data da definire*)
LUCA MERCALLI
Climatologo – Presidente della Società di Metereologica Italiana

Che tempo farà?
Stiamo cambiando il clima, cosa è già cambiato e cosa cambierà.

Orario da definire
Monteveglio – Centro S. Teodoro

Negli incontri cercheremo di lasciare ampio spazio al dialogo tra gli ospiti e il pubblico per arrivare al cuore dei temi trattati. Il filo conduttore sarà comunque il nostro futuro di comunità, i problemi che dovremo affrontare e il modo di trasformare questi problemi in opportunità di cambiamento.

Abbiamo poco tempo, vorremmo quindi chiedere l’aiuto di tutti per diffondere il calendario delle iniziative.

Passate parola!

 

* Per gli aggiornamenti e le puntualizzazioni sui vari incontri restate “sintonizzati” sui nostri blog:

http://transitionitalia.wordpress.com

http://ioelatransizione.wordpress.com

http://montevegliotransizione.wordpress.com

 

RICORDIAMOCI DI RESPIRARE!

 

Da Valentina amica in faccialibro incontrata poi anche di persona ad Alcatraz, bella presenza, bella signorina e bella mamma, fondatrice del gruppo: RICORDIAMOCI DI RESPIRARE un consiglio che al contempo è un regalo ed un augurio speciale:

La consapevolezza può essere sviluppata per mezzo dell’attenzione al respiro. Nel suo insieme il processo: raccogliere l’attenzione, notare il respiro, notare che la mente ha divagato e ristabilire l’attenzione, sviluppa consapevolezza.
Il respiro è solido e rilassante se non viene forzato.

Vi auguro un anno pieno di musica respirata!

Valentina

P.S. che aggiungo io, me: perché diventi un regalo serve solo provare e riprovare a respirare! La Consapevolezza come la Felicità, l’aria, l’acqua e … è GRATIS! Basta che i governi non le privatizzino e che la pubblicità non ce le venda come miraggi e nuove cose da comprare… Abbattere le piramidi e costruire una realtà sociale circolare è quello che dobbiamo fare! E per farlo basta solo saper respirare…

 

Le 10 migliori buone notizie del 2008 sull’ambiente

La Nuova Ecologia, versione cartacea, ha selezionato le 10 migliori buone notizie sull’ambiente del 2008:

1) Novembre 2008, vittoria di Barack Obama alle presidenziali USA
Barack Obama e’ il 44.mo presidente degli Stati Uniti, il primo di colore… verde!
Il suo programma per l’ambiente, battezzato “New energy for America”, si articola in 6 punti principali e rivoluzionari:
– ridurre in 10 anni il consumo di petrolio in una quantita’ pari a quello che attualmente gli Stati Uniti importano da Arabia Saudita e Venezuela messe insieme;
– produrre il 10% dell’energia degli Stati Uniti da fonti rinnovabili entro il 2012 e il 25% entro il 2025;
– immettere sul mercato almeno 1 milione di auto ibride entro il 2015;
– ridurre del 15% dei consumi di elettricita’ entro 10 anni;
– creare 5 milioni di posti di lavoro in 10 anni nell’energia pulita, investendo 150 miliardi di dollari;
– arrivare a un taglio delle emissioni di C02 nell’atmosfera dell’80% entro il 2050.2) Maggio 2008: viene annunciato che nel 2007, per la prima volta, l’energia eolica ha superato il nucleare.
L’anno scorso nel mondo sono stati installati 20mila megawatt di impianti eolici contro 1,9 mila megawatt di energia prodotta dall’atomo. A livello di produzione vince ancora l’atomo, ma solo perché le pale eoliche funzionano durante l’anno per un numero di ore inferiore a quello di un impianto nucleare e dunque, a parita’ di potenza, producono meno elettricita’.
Il merito del sorpasso sarebbe degli Stati Uniti, dove il 30% di tutta la potenza elettrica installata durante il 2007 viene dal vento.3) Settembre 2008: aumenta l’uso della bicicletta in Italia.
Secondo i dati registrati dall’Osservatorio “Audimob” di Isfort, la bicicletta rappresenta un mezzo di trasporto abituale, utilizzato cioe’ almeno 3-4 volte a settimana, per oltre il 13% degli italiani tra 14 e 80 anni.
A questo dato bisogna aggiungere un altro 23,5% della popolazione che la adopera in modo occasionale, vale a dire non piu’ di 1 o 2 volte a settimana.
Si tratta di percentuali in forte e continua crescita: la percentuale di persone che fa un uso frequente delle due ruote risulta praticamente raddoppiata dal 2002 al 2007 e quasi quadruplicata restringendo l’arco temporale al periodo 2004-2007.
Da sottolineare anche l’iniziativa del governo tedesco che ha lanciato un piano per raddoppiare la diffusione delle biciclette (il 20% del traffico complessivo nel Paese) entro il 2012.4) Agosto 2008: diminuiscono gli incendi boschivi in Italia
Dal 1° gennaio al 31 agosto 2008 si sono verificati complessivamente 4.093 incendi boschivi che hanno distrutto 32.268 ettari, di cui 12.502 boscati e 19.766 non boscati.
Rispetto allo stesso periodo del 2007, quando i roghi erano stati 8.505, si registra una diminuzione del 50%, con un netto calo anche la superficie totale percorsa dalle fiamme che passa da 205.253 ettari del 2007 agli attuali 32.268, ben l’80% in meno.
Sempre al 31 agosto 2008 i comandi territoriali del Corpo forestale dello Stato avevano denunciato 281 persone per il reato di incendio boschivo: 11 arresti e 270 a piede libero.
Fonte dei dati: Corpo Forestale dello Stato5) Gennaio 2008: l’Australia segue l’esempio cinese e vieta la distribuzione gratuita degli shopper di plastica nei supermercati.
4 anni fa lo stesso provvedimento era stato adottato in Bangladesh, dove i sacchetti di plastica causavano inondazioni intasando le reti idriche bengalesi.
Anche a San Francisco in California sono vietati.
Fonte: Peacereporter.net6) Febbraio 2008: in Norvegia viene inaugurata banca fitoterapica piu’ grande del mondo.
La banca dei semi agricoli norvegese viene definita “una delle imprese piu’ innovative e straordinarie al servizio dell’umanita’”. Costruita all’interno di una montagna ghiacciata nei pressi del villaggio di Longyearbyen, nelle isole Svalbard, nei prossimi anni ricevera’ circa 200.000 sementi, ma la sua capacita’ complessiva e’ di 4.5 milioni di campioni, per un totale di circa 2 miliardi di semi.
(Fonte: http://www.fao.org/newsroom/it/news/2008/1000795/index.html)

7) Giugno 2008: Il presidente del Brasile Lula annuncia l’istituzione di tre nuove aree protette nella foresta amazzonica, per un totale di 16 milioni ettari (quasi quanto l’Irlanda), che si vanno ad aggiungere ai 23 milioni di ettari precedentemente protetti.
L’Amazzonia diventa cosi’ il piu’ grande mosaico di aree protette del mondo.
Buone notizie anche per le foreste dal Paraguay, dove il governo ha deciso di prolungare di due anni la “Zero deforestation Law”.

8) Settembre 2008: aumentano gli italiani che scelgono di bere l’acqua del rubinetto.
Lo rivela addirittura un’indagine dei concorrenti, l’Associazione di costruttori di impianti per il trattamento delle acque ‘Acqua Italia’.
Il 72,3% del campione contattato afferma di aver bevuto almeno una volta nell’ultimo anno acqua del rubinetto. Di questi, la porzione di chi la beve sempre o quasi ha raggiunto quota 39,9%, registrando una crescita di quasi 10 punti percentuali in due anni (nel 2006 erano 31,2%).
Di questi, il 43,7% sceglie l’acqua potabile perché e’ piu’ controllata di quella in bottiglia, il 46,7% perché e’ molto piu’ economica.
Una delle note piu’ incoraggianti viene dalla citta’ di Milano, dove chi ha dichiarato di aver bevuto l’acqua di rubinetto almeno una volta negli ultimi 12 mesi raggiunge l’82%.

9) Settembre 2008: rivoluzione nel settore fotovoltaico.
William Yuan, dell’Oregon, 12 anni, appassionato di tecnologia e spronato dal suo professore di Scienze, riesce a mettere a punto a un nuova cella solare 3D, in grado di captare sia la luce visibile che i raggi UV.
L’efficienza di cella di Yuan e’ di circa 500 volte superiore a una normale cella solare 2D, in grado di catturare solo la luce visibile.
Per approfondire il progetto William ha ricevuto una borsa di studio di 25mila dollari.
L’ispirazione per il progetto e’ arrivata da una casa costruita in Lego.

10) La societa’ tedesca Beluga Shipping vara la “Beluga SkySails”, la prima nave portacontainer (130 metri di lunghezza) trainata da un aquilone.
Progettata e costruita grazie a finanziamenti europei, la “vela” e’ grande come un campo da tennis, viene ancorata a poppa e permette di risparmiare il 20% del carburante, circa 1.500 euro al giorno.
Si puo’ adattare a qualsiasi modello di imbarcazione e si guida con estrema facilita’ grazie a un sistema computerizzato.

La malattia del capitalismo italiano? I manager…

Tratto dal libro: La paga dei padroni edito da Chiarelettere.

Spediti 800 miliardi di AMERO USA alla China Development Bank in previsione del crollo del dollaro

Certo non posso darvelo per certo, non ci metto una mano sul fornello acceso, però ritengo doveroso ascoltare la versione dei fatti del giornalista Hal Turner, che in sintesi dice: “La Cina ha riserve di dollari capaci di far sprofondare la competitività economica USA (e getta) al pari delle economie africane. Quindi per far fronte alla crisi in atto il governo Bush ha già provveduto a trasferire in una grande banca cinese 800 miliardi di amero. Provvedimento tampone di un disastro che ricadrà sulle tasche degli americani e del loro potere d’acquisto. Sui cittadini, il popolo, e su chi se no!!? Pertanto presto, già dal 2009, il dollaro verrà sostituito con l’amero da far circolare in Usa, Canada e Messico (come previsto nel documentario Zeitgeist – The movie).

Non sono nella condizione di verificare la certa certezza di fonte e versione, se qualcuno è in grado di farlo confermi o smentisca nei commenti adducendo prove, grazie!

Intanto stiamo vigili alla finestra a vedere cosa succede…

 

Per chi suona la banana di Marco Travaglio

Marco Travaglio alla Vecchia Stazione di Forlì presenta “Per chi suona la banana, il suicidio dell’Unione Brancaleone e l’eterno ritorno di Al Tappone.
Racconto in un diario quotidiano i dodici mesi finali dellUnione Brancaleone e i primi sei del Berlusconi III (dal marzo del 2007 al settembre del 2008).

Consiglio la visione di tutte e nove le parti, in particolare della seconda che dovrebbe essere mandata in onda all’ora di cena a reti unificate.