Vendere la paura è la manna e il capitale per i mass-media

Come dire: quando alla televisione scappa di darsi la vanga sugli incisivi…

Annunci

Berlusconi sta dividendo Di Pietro da Veltroni per scegliersi un’opposizione ancora più materasso.

Da DannyCollaterali un’ interessante analisi sulla strategia del PDL di zio Silvio Belbusconi per dividere IDV di Tonino Di Pietro da PD di Topo Gigio Veltroni.

Divide et Impera, dividi e comanda è questo l’obiettivo di Berlusconi, separare l’Italia dei Valori dal Partito Democratico e contemporaneamente indebolire la leadership di Veltroni nel PD, in modo che il PD passi in mano a qualcuno più vicino alle sue idee, come Inciucio D’Alema e Pizzino Latorre o simili. In questo modo potrebbe far approvare con maggioranza dei 2/3 del parlamento la riforma costituzionale della giustizia, senza dover ricorrere al referendum confermativo, dando il colpo di grazia ad una già agonizzante giustizia e mettere in pratica uno degli ultimi punti del piano della P2 mancanti.

Emblematica questa puntata di Porta a Porta sul voto in Abruzzo(affluenza 52,98%, Gianni Chiodi 48,81% – Carlo Costantini 42,67%) in cui si tenta in tutti i modi di creare contrasti tra IDV e PD. Cominciamo col notare la “bellissima” foto, che ha in primo piano Berlusconi anche se ad aver vinto le elezioni in Abbruzzo è stato Chiodi, il Titolo poi è geniale, “Successo del PDL su Di Pietro giù il PD”, ma il candidato era Costantini e non Di Pietro non era più corretto scrivere, successo di Chiodi Su Costantini oppure del PDL sul centrosinistra?

Gli ospiti sono Di Pietro per il centrosinistra e La Russa per il centrodestra, poi ci sono due giornalisti, Maurizio Belpietro direttore di Panorama, definito da Quagliariello (PDL) La nostra Stampa http://it.youtube.com/watch?v=-ixG80N…
e Massimo Franco, Corriere della Sera che tra sogghigni e strizzatine d’occhio, critica anche lui Di Pietro e PD. Quindi in 3 contro 1, se ci mettiamo pure Vespa, facciamo 4 contro 1.

Non è che tutti questi arresti nel PD, arrivati tutti insieme sono un messaggio per suggerire al PD di votare la riforma costituzionale della giustizia così si mettono al riparo anche loro?

Secondo voi Vespa farà anche un’intera puntata sul processo Mills e sulla nuova invenzione dell’avvocato di Berlusconi, Ghedini, che per salvare Mills, salverà altre migliaia di delinquenti, allungando i processi e facendo giungere la prescrizione?
http://it.youtube.com/watch?v=hyC94jc…

Disclaimer:
Non si intende violare alcun diritto, questo video contenente alcuni estratti della Trasmissione Porta a Porta è pubblicato solo per diritto di cronaca non a fini commerciali o di lucro.

Tutti i diritti riservati:
RAI
http://www.rai.tv

GELLI S-LOGGIA. (Protesta del The Sanremo Beppe Grillo Meetup)

9 dicembre 2008. The Sanremo Beppe Grillo Meetup partecipa alla manifestazione contro Licio Gelli che era stato invitato come OSPITE D’ONORE dal Casinò di Sanremo ai Martedì Letterari.

Dico io, ma un po’ di rispetto per un anziano sabotatore dell’ italica democrazia no!!?

 

La favola italiana…

*******

Così cominciò una fantastica storia che permea la nostra vita, i nostri pensieri, i nostri gusti, il nostro parlato e la nostra fantasia:

*******

Ma se ritorniamo solo per un momento indietro e ripensassimo a quel che è successo seguendo questa chiave di lettura:

*******

Dettata da questo vizio:

*******

Qualcuno se lo ricorda e lo ricorda ai mezzi del “potere”:

*******

E qualche altro continua a raccontare storielle di fantasia e far credere esista ancora “un grande sogno”:

*******

ed il popolo continua a crederci…

*******

luci, colori, ombre, riflettori, inganno, risate, bugie e verità…

italiani che strana gente…

siamo una delle più fantastiche barzellette che sia mai stata raccontata.

Discorso all’umanità riguardo un colpetto di stato…

Bal Blog dello zio Beppe:

Un blogger mi ha segnalato una modifica del Codice Penale che abolisce il reato di colpo di Stato. E’ successo due anni fa, con il penultimo governo dello psiconano. Ma nessuno se ne è accorto. Lo ammetto, neppure io. Giornali e televisioni ripieni di giornalisti e direttori piduisti neanche. Si sono voltati dall’altra parte di fronte allo stravolgimento dell’articolo 283.
Dal 2006 partiti, massonerie coperte e organizzazioni criminali possono fare un colpo di Stato senza conseguenze. Purchè non usino ‘atti violenti’. Lo possono fare con la corruzione, con l’informazione deviata, con i criminali in Parlamento sottratti alla scelta elettorale per l’abolizione della preferenza.
Questi, sia i PDL che i PDmenoelle, si sono cautelati per il futuro. Metti che le cose cambino. Che in Italia si affermi la democrazia. E che qualcuno chieda conto a questi impuniti delle loro azioni, anche del colpetto di Stato che hanno già fatto. In quel caso si appelleranno al nuovo Codice Penale, il Codice P2, in nome della giustizia.

Caro Beppe,
il 13 marzo 2006 sono stati modificati vari articoli del Codice Penale riguardanti gli attentati allo Stato. Di sicuro il paese sentiva un gran bisogno di queste modifiche. La più interessante è la quella dell’articolo 283 del Codice Penale. Così recitava:
‘Chiunque commette un fatto diretto a mutare la costituzione dello Stato, o la forma del Governo, con mezzi non consentiti dall’ordinamento costituzionale dello Stato, è punito con la reclusione non inferiore a dodici anni.’ E’ stato modificato in: ‘Chiunque, con atti violenti, commette un fatto diretto e idoneo a mutare la Costituzione dello Stato o la forma di governo, è punito con la reclusione non inferiore a cinque anni‘.”
Con atti violenti, non attraverso il partito di cui è padrone o corrompendo parlamentari attraverso le loro amanti. Preparati al Golpe, ma non temere se non ci saranno ‘atti violenti’, sarà perfettamente ‘legale’. Per pura coincidenza ricordo che l’articolo 283 è quello che fece processare la P2.”

 

Il discepolo 1816

Analogie inquietanti. Per un tipetto così simpatico che vuol sembrar più giovane, più alto, più capellone, più vincente…

Per capire cos’era la P2 consiglio la lettura di “Trame Atlantiche” di Sergio Flamigni KAOS Edizioni. Un libro da studiare a scuola per capire la storia recente che ha attraversato e sta manifestandosi nel nostro paese e non solo.

Un ringraziamento ed un incoraggiamento a Byoblu che ha messo insieme con grande maestria il video.

 

Qualche interferenza tra il “Chi non sono” e la “Home”…

http://it.youtube.com/watch?v=JrfMb4Y7goE

Salute gente!

Arrivo dal chi non sono perché era ora di presentarmi, e vi porto alla home perché è ora di palesare i miei rocamboleschi intenti. Non è facile costruirsi una strada non tracciata, lavorando e con un Piccolo Papo a rallegrare ogni momento, si dissesta ancora di più…

C’è una parte di me assai profonda ed un’altra assai stupida, non sono però lati del poliedro, ma curve dalla sfera con al centro la vita. Purtroppo dato che per sostentarci siamo obbligati a lavorare, uno gioco forza deve scegliere quale lato del poliedro essere nella sua vita. Questo blog nasce dall’idea di non scegliere, ma di lasciare che il caos crei la scelta.

La metafora di Forrest Gump è proprio questa, disporsi favorevolmente nei confronti della vita, perché essa sia fantasticamente meritevole d’esser vissuta. Oppure puoi diventare come lo zio Silvio, ma credo che la differenza la capisci molto bene da solo… “Molto meglio essere come lo zio Silvio!”

Ah, la pensi così… ok, siamo a cavallo!

Ti avrei detto che la morte è solo un passaggio, se fossimo consci di questo concetto fondamentale vivremmo assai meglio! Adesso muoio per un po’, torno domani con la speranza d’aver messo a posto ancora un pezzo della mia cameretta sul web.