Il governo berlusconi ha venduto la nostra acqua. Espropriato un diritto naturale del popolo, cos’altro deve succedere per svegliarci dall’anestesia?

Da Cacao il quotidiano delle buone notizie comiche:

In Italia l’acqua e’ stata privatizzata!
La notizia e’ passata nel silenzio piu’ assoluto, ma facendo una ricerca in rete spuntano diverse conferme: il 5 agosto il Parlamento italiano ha votato l’articolo 23 bis del decreto legge numero 112, scritto dal ministro G. Tremonti. Nel comma 1 si afferma che la gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell’economia capitalistica.

Fonte: Caserta24ore, ne parla anche un articolo di Rosaria Ruffini dal titolo Acqua in bocca: vi abbiamo venduto l’acqua (cliccare per leggere).

Annunci